top of page
Vista aerea della foresta

Nuovo impianto fotovoltaico, cosa non ti viene detto?

Aggiornamento: 22 set 2023

Ecco alcune accortezze da tenere in considerazione per una corretta valutazione della nuova installazione


Prezzo dell'energia

Negli ultimi anni i prezzi dell’energia hanno subito delle grandi oscillazioni. Nel periodo del Covid il prezzo unico nazionale dell’energia (PUN) era calato, per poi salire vertiginosamente a causa del conflitto russo-ucraino. Da questo possiamo dedurre che non c’è costanza nei prezzi e risulta fondamentale capire il momento in cui ci viene proposta l’installazione del fotovoltaico e con quali dati è stata fatta la simulazione. In base ai valori che vengono assunti, infatti, possono cambiare le stime di ritorno dell’investimento.

Risparmio

In giro si può sentir dire che con il fotovoltaico è possibile arrivare ad un risparmio in bolletta dal 70% fino ad un 90%, questi dati derivano però dall’accoppiata fotovoltaico con batteria di accumulo, dove bisogna prestare attenzione alla distinzione tra i costi e benefici della configurazione. In generale si più affermare che il risparmio si aggira intorno ad un 30-40%.

Manutenzione impianto

È importante capire, quando ci troviamo davanti ad un preventivo con la dicitura “chiavi in mano”, se sono state considerate le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria. Questi costi non vengono tenuti in considerazione da molte aziende ma possono influenzare il tempo di ritorno dell’investimento e anche la producibilità nel tempo nel caso in cui non vengono eseguiti gli interventi di pulizia e ripristino in caso di pannelli danneggiati.

Batteria di accumulo

Spesso viene consigliata l’installazione di un accumulo in abbinata all’impianto fotovoltaico, facendo leva sul fatto che una famiglia media durante il giorno non ha grossi consumi di energia elettrica e solo alla sera ha una maggiore richiesta energetica. Giustamente diversi consulenti energetici fanno notare che di solito quando acquisti l’energia la paghi circa quattro volte rispetto a quella che ti viene rimborsata con il ritiro dedicato. Da questo si può pensare di installare anche l’accumulo. Corretto! Ma quello che non viene messo nel piatto della bilancia è che anche l’accumulo ha il suo costo e a volte incide più del fotovoltaico, in aggiunta è da tenere conto, quella che è la vita utile dei sistemi di accumulo.

Queste sono solo alcune accortezze che è bene avere nel momento in cui si decide di procedere con l’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico. La corsa alle rinnovabili non deve farci chiudere gli occhi ma è bene che ogni lavoro sia ben ragionato, dalla progettazione alla messa in funzione, al fine di raggiungere tutti i benefici auspicati.

Per maggiori informazioni o per una prima consulenza gratuita, compila il FORM oppure scrivici all'indirizzo mail eyco@3estudio.eu.

Comments


bottom of page