top of page
Vista aerea della foresta

Fotovoltaico Plug & Play

Aggiornamento: 22 set 2023

Negli ultimi anni, la tecnologia fotovoltaica ha compiuto passi da gigante, rendendo sempre più accessibile l'installazione di sistemi solari per la produzione di energia elettrica. Tra le nuove soluzioni innovative in questo settore, si distingue il concetto di "fotovoltaico Plug & Play" (P&P) che letteralmente significa "collega e usa", ossia quei dispositivi o periferiche che possono essere collegati e utilizzati immediatamente, senza richiedere complicati processi di installazione o configurazione.

Sono impianti dotati di connettori standard, che permettono di collegarli direttamente a una presa di corrente. Ogni pannello è dotato anche di un inverter integrato, che converte l'energia solare in corrente alternata, quindi subito a disposizione degli apparecchi elettrici.

Chi opta per l'installazione di un pannello fotovoltaico Plug & Play deve effettuare una notifica unica al distributore di energia. Questa notifica serve a informare il gestore dell'energia della presenza di un impianto generatore di energia elettrica, consentendo loro di eseguire eventuali verifiche sul contatore e accertarsi che tutto sia conforme.

Una volta ricevuta la notifica, il fornitore di energia ha un periodo di dieci giorni per iniziare eventuali lavori sul contatore. Nel caso in cui si verifichi un eccesso di produzione energetica che non viene utilizzata all'interno dell'abitazione, l'energia in eccesso non verrà sprecata, ma verrà reinserita direttamente nella rete energetica senza però ricevere alcun compenso (NO al RID).

Prima di procedere all'acquisto di un pannello fotovoltaico Plug & Play, è fondamentale verificare l'assenza di restrizioni architettoniche o paesaggistiche sull'edificio in cui si intende installare il pannello.

Per coloro che vivono in condomini è altresì essenziale comunicare all'amministratore di condominio l’intenzione di installare un impianto Plug & Play, specificando la tipologia di impianto e la sua posizione prevista. Si potrà procedere con l’installazione dell’impianto solo dopo aver ottenuto la concessione in assemblea condominiale.


Caratteristiche principali del fotovoltaico Plug & Play

Facilità di installazione: Il fotovoltaico Plug & Play elimina la necessità di interventi invasivi e complessi per l'installazione, riducendo i costi e i tempi di realizzazione, questo grazie alle dimensioni più ridotte e al peso contenuto dei pannelli.

Impatto ambientale ridotto: La produzione di energia da fonti solari non produce inquinamento atmosferico o acustico, contribuendo a preservare l'ambiente e la salute delle persone.

Accessibilità economica: Poiché l'installazione è semplificata, i costi sono più contenuti ed è possibile usufruire di una detrazione fiscale del 50%.

Risparmio energetico: Questa soluzione permette di avere un risparmio in bolletta grazie all’autoconsumo dell’energia prodotta dai pannelli.

Di seguito un esempio del possibile risparmio economico:

Un impianto costituito da 2 pannelli da 400W con potenza complessiva di 800 W produce in un anno, se installato in modo corretto con inclinazione ottimale e orientato perfettamente a Sud, circa 900 kWh di energia in totale.

Considerando un autoconsumo di circa l’80%, dei 900 kWh prodotti verranno consumati dall’abitazione 720 kWh. Ipotizzando poi un costo dell’energia elettrica in bolletta di 0,30 centesimi, si avrà un risparmio annuale di circa 216 € che corrisponde ad un 20% dei consumi medi di una famiglia standard.

Tenendo conto di usufruire anche della detrazione fiscale del 50%, è possibile ammortizzare l'investimento in 4-8 anni, a seconda di quanto viene ottimizzata la producibilità del fotovoltaico.


Come fare la Comunicazione?

La Comunicazione Unica deve essere inviata al proprio distributore di zona secondo le modalità da esso previste. I casi possono essere due:


IMPIANTI CON POTENZA INFERIORE A 350W

- dati anagrafici e copia dei documenti d’identità del dichiarante;

- modulo ARERA per la Comunicazione Unica;

- invio, secondo le modalità previste da ogni società, del Regolamento d’esercizio firmato per accettazione, che viene fornito dallo specifico distributore di zona.


IMPIANTI CON POTENZA SUPERIORE A 350W E INFERIORE A 800W

- dati anagrafici e copia dei documenti d’identità del dichiarante;

- modulo ARERA per la Comunicazione Unica;

- dichiarazione di conformità dell’impianto di produzione (fornita dal produttore);

- schema unifilare dell’impianto di produzione, prodotto e firmato da un elettricista;

- invio, secondo le modalità previste da ogni società, del Regolamento d’esercizio firmato per accettazione, che viene fornito dallo specifico distributore di zona.


Plug & Play in Europa

Il governo tedesco si è già mosso promuovendo l’installazione di impianti fotovoltaici plug-in su balconi, facciate e terrazzi, stanziando 10 milioni di euro in incentivi fino a 500 euro a famiglia.

Solo nel primo semestre del 2023 sono stati installati 93.000 impianti, che si aggiungono ai 137.000 già esistenti. I dati confermano come il principale mercato europeo del fotovoltaico stia promuovendo l’uso del fotovoltaico da balcone.


Sebbene il fotovoltaico Plug & Play offra molti vantaggi, ci sono anche alcune considerazioni da affrontare. La sua efficienza può essere limitata e dipende fortemente dalla posizione e dall'esposizione al sole, quindi l'installazione in luoghi con scarse condizioni solari potrebbe non essere altrettanto vantaggiosa. Prima di qualsiasi nuova installazione è consigliabile uno studio di fattibilità che permetta di capire l’effettiva bontà dell’intervento.


Per maggiori informazioni o per una prima consulenza gratuita, compila il FORM oppure scrivici all'indirizzo mail eyco@3estudio.eu.

Comments


bottom of page