top of page
Vista aerea della foresta

Equity Crowdfunding, un'opportunità per tutti

Aggiornamento: 22 set 2023

Vantaggi e benefici fiscali del Crowdfunding


Cos'è l'Equity Crowdfunding?

Il Crowdfunding è un concetto che deriva dalla combinazione delle parole inglesi "crowd" (folla) e "funding" (finanziamento).

Nello specifico l'Equity Crowdfunding permette a forme giuridiche quali Start up e PMI innovative di raccogliere capitali, offrendo in cambio titoli di partecipazione della società.

Si tratta di una forma di sostegno che prevede la raccolta di denaro da parte di una grande quantità di persone tramite una piattaforma online.

Queste piattaforme forniscono un “palco” dove le imprese possono presentare i propri progetti e gli investitori possono valutare le opportunità di investimento disponibili.

Le Start up e PMI innovative sono imprese di nuova costituzione che svolgono attività di sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Vantaggi dell'Equity Crowdfunding

Facilità di accesso agli investimenti :

L'Equity Crowdfunding abbatte le barriere tradizionali che rendevano l'investimento in Start up riservato solo a pochi investitori accreditati. Ora chiunque può investire, anche piccole quote di denaro.

Diversificazione del portafoglio :

Gli investitori possono diversificare il proprio portafoglio investendo in diverse Startup o progetti, riducendo così il rischio complessivo dell’investimento.

Supporto all'innovazione :

L'Equity Crowdfunding offre una fonte alternativa di finanziamento per idee e progetti innovativi che potrebbero non rientrare nei tradizionali canali di finanziato istituzionali. Un esempio concreto potrebbe essere un progetto che mira a riqualificare un edificio, dove chi investe ha un ritorno economico collegato ai dividendi, basato sull’investimento iniziale.


Quali sono i benefici fiscali dell’Equity Crowdfunding?

I soggetti Irpef e Ires che investono nel capitale sociale di Start up innovative possono beneficiare rispettivamente, di una detrazione del 30% dell’imposta e di una deduzione del 30% della base imponibile. Più precisamente:

· L’investimento massimo agevolabile per ciascun periodo d’imposta è di 1.000.000,00 euro.

· Il risparmio Irpef massimo che può essere conseguito dal conferente persona fisica è di 300.000,00 euro.

· L’investimento deve essere mantenuto per almeno 3 anni.


Per le persone fisiche che investono nel capitale sociale di una o più Start up innovative, in regime “de minimis” (D.L. 179/2012, art. 29 bis), la detrazione Irpef arriva al 50%, in dettaglio:

· L'investimento massimo agevolabile, in ciascun periodo d'imposta, non può essere superiore a 100.000,00 euro.

· Il beneficio fiscale concesso a titolo di “de minimis” ad una medesima Start up non può essere superiore a 200.000,00 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.

· L’investimento deve essere mantenuto per almeno 3 anni.


In conclusione, l'Equity Crowdfunding ha rivoluzionato il panorama degli investimenti e dell'accesso al capitale per le Start up e le PMI innovative.

Tuttavia è essenziale considerare i rischi connessi a questo tipo di investimento, anche se questi, nel caso di progetti finalizzati alla ristrutturazione e all’efficientamento energetico di edifici, sono di facile gestione grazie alla presenza di studi di fattibilità iniziali che riportano previsioni dettagliate e tempi di rientro certi.


Per maggiori informazioni o per una prima consulenza gratuita, compila il FORM oppure scrivici all'indirizzo mail eyco@3estudio.eu.

Komentarze


bottom of page